L’isola…

un'oasi in cucina

L'isola occupa un posto centrale in cucina e ospita moltissime funzioni, culinarie e conviviali: può servire come piano di lavoro o per accogliere gli invitati in maniera informale.
A seconda di come decidi di utilizzarla potrai configurarla con elementi diversi. Ecco quali.

Stazione di lavoro

Se intendi trasformare l'isola nel 'quartier generale' per deliziosi manicaretti, dovrai tenere in considerazione determinati elementi.

  • un piano di lavoro in materiale pratico, un piano cottura e un forno sono la base per le operazioni di preparazione delle ricette: organizzando l'isola in questo modo potrai affettare, impastare e cucinare muovendoti in ampia libertà;
  • il lavello: può aiutarti a lavare e tagliare frutta fresca e verdura mentre parli con gli ospiti. E' anche utile per lavare e riporre i tuoi piatti dopo la cena;
  • uno spazio per la freschezza: per avere a portata di mano ingredienti freschi come uova, verdura o latte, puoi pensare di aggiungere alla tua zona lavoro un piccolo frigorifero sottopiano;
  • la giusta luce è l'elemento che completa il tuo 'paradiso' culinario. Puoi usare luci sospese o faretti per illuminare la superficie e vedere meglio quello che stai facendo.

Stazione di contenimento

Se decidi di organizzare la tua isola come zona di contenimento supplementare allora non potranno mancare spazi dove mettere gli oggetti indispensabili.

Piatti, pentole e contenitori potranno essere appoggiati in appositi vani a giorno oppure chiusi in ampi cassetti accessoriati.

In relazione alle tue abitudini, puoi riservare questo spazio supplementare a elementi in più che non troverebbero posto in cucina: un mixer, una cantinetta per bibite oppure piccoli elettrodomestici come tostapane, gelatiera o frullatore.

Stazione per pranzi e cene

Spesso l'isola viene utilizza anche con la funzione di bancone snack per cene informali o per la consumazione di pasti veloci e colazioni.

 In questo caso serviranno sedie e sgabelli dove ospiti o famigliari daranno vita a momenti conviviali in presenza del padrone di casa, che potrà parlare con le persone presenti mentre cucina.

Nessun commento ancora

Lascia un commento